Il Signore ti benedica,ti custodisca e ti mostri il Suo volto misericordioso!

Quando pensi di aver toccato il fondo e che nessuno ti voglia o ti ami più, Dio si fa uomo per incontrarti, Gesù ti viene accanto

CIAO A TE !!

Nulla è più urgente nel mondo d'oggi di proclamare Cristo alle genti. Chiunque tu sia, puoi, se vuoi, lasciare un tuo contributo, piccolo o grande che sia, per dire, comunicare, annunciare la persona di Gesù Cristo, unico nostro salvatore. Uno speciale benvenuto a LADYBUG che si è aggiunta di recente ai sostenitori ! *************************************************** Questo blog è sotto la protezione di N.S. Gesù Cristo e della SS Vergine Maria, Sua Madre ed ha come una ragione di esistere di fornire un contributo, sia pure piccolo ed umile, alla crescita della loro Gloria. ***************************************************

Con Cristo non ci sono problemi, senza Cristo non ci sono soluzioni.

mi trovate anche su questo blog
---------------------------------------------------------------



giovedì 11 dicembre 2014

3302 - Commento al Vangelo del 10/12/2014 Mercoledì II Avvento "B"

Dal Vangelo secondo Matteo (11,28-30)
In quel tempo, Gesù disse: «Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e Io vi darò ristoro. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di Cuore, e troverete ristoro per la vostra vita. Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero». 

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro
Queste parole ci indicano che dobbiamo scoprire la virtù della mansuetudine, infatti è difficile per quanti sono "stanchi e oppressi", rimanere sereni e magari perdonare i loro persecutori. Non è facile amare quando si è sottoposti a dure prove, così oggi il Signore ci spiega come dobbiamo reagire in queste circostanze.
Lui ci invita ad avvicinarci al suo Cuore, e in questa vicinanza troviamo la migliore medicina per guarire da ogni male spirituale.
Non ci parla solamente dei mali spirituali, parla di coloro che sono "stanchi e oppressi", indica anche il corpo debilitato dalle dolorose sofferenze morali, da incomprensioni con le persone più vicini, da pugnalate che si ricevono anche dagli insospettabili.
Si diventa stanchi quando si sono già perdute le forze per lottare e solo Gesù può ricaricarci con la sua Grazia e rivitalizzarci.
Si è oppressi quando una prova più grande delle nostre forze ci sovrasta e spesso schiaccia. Si diventa tormentati, angosciati, non c'è neanche la lucidità per accettare nella Fede quella prova, offrirla alla Madonna e superare la tempesta dell'ingiusta persecuzione.
Dinanzi alle sofferenze che ci arrecano i meno buoni, guardiamo il modello da imitare e che è Gesù. Consideriamo la sua vita, riflettiamo sui comportamenti che ci insegna il Vangelo e troveremo le migliori risposte da utilizzare in qualsiasi circostanza.
Chiediamo alla Madonna un cuore mansueto e umile, come quello di Gesù, anche gli altri ci vedranno sotto un'ottica nuova.
Nel Cuore amabilissimo di Gesù trovano rifugio e riposo le moltitudini che soffrono e non riescono a superare le prove.
Gesù è paziente con tutti, sopporta i difetti dei suoi discepoli e li esorta amabilmente a reagire con l'amore, non si stanca di ripetere i suoi insegnamenti spiegandoli in dettaglio finchè i suoi intimi, sbadati, non comprendano la dottrina della salvezza.
Noi abbiamo Gesù che ci libera da ogni sofferenza e ci ridona una grande forza per ricominciare una vita spirituale e santa.

Continuiamo le intense preghiere alla Madonna con la recita giornaliera del Santo Rosario per me, per vincere l’attacco portato da satana, sciogliendo questo nodo oppressivo. Chi mi vuole bene, preghi molto per me.
Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.
------------

Nessun commento:

Posta un commento

Comunque tu sia arrivato fino qui, un tuo commento è gradito, si può dissentire ma non aggredire, la costruzione è preferita alla distruzione..

Medaglia di San Benedetto