Il Signore ti benedica,ti custodisca e ti mostri il Suo volto misericordioso!

Quando pensi di aver toccato il fondo e che nessuno ti voglia o ti ami più, Dio si fa uomo per incontrarti, Gesù ti viene accanto

CIAO A TE !!

Nulla è più urgente nel mondo d'oggi di proclamare Cristo alle genti. Chiunque tu sia, puoi, se vuoi, lasciare un tuo contributo, piccolo o grande che sia, per dire, comunicare, annunciare la persona di Gesù Cristo, unico nostro salvatore. Uno speciale benvenuto a LADYBUG che si è aggiunta di recente ai sostenitori ! *************************************************** Questo blog è sotto la protezione di N.S. Gesù Cristo e della SS Vergine Maria, Sua Madre ed ha come una ragione di esistere di fornire un contributo, sia pure piccolo ed umile, alla crescita della loro Gloria. ***************************************************

Con Cristo non ci sono problemi, senza Cristo non ci sono soluzioni.

mi trovate anche su questo blog
---------------------------------------------------------------



sabato 16 agosto 2014

3198 - Reciprocità

In quel tempo, furono portati a Gesù dei bambini perché imponesse loro le mani pregasse; ma i discepoli li rimproverarono. Gesù però disse: «Lasciateli, non impedite che i bambini vengano a me; a chi è come loro, infatti, appartiene il regno dei cieli». E, dopo avere imposto loro le mani, andò via di là. (Mt 19,13-15)

Gesù e i bambini: l'imposizione delle mani, e la preghiera che l'accompagna,sono gesti disarmati. 
Da parte di Gesù, sono pura accoglienza e affidamento;da parte dei bambini e di chi li accompagna, sono gesti di fiducia e di consegna. 
E' la semplicità del rapporto reciproco, quello che nasce immediato tra le persone. L'ostacolo può venire solo dall'esterno, quando si insinuano il sospetto, la paura o forse la superbia. 
Il rapporto di Gesù con i bambini indica la strada di ogni rapporto virtuoso, che percorre le vie della libertà, della reciprocità, in una apertura libera verso il Padre che sta nei cieli.
------

Nessun commento:

Posta un commento

Comunque tu sia arrivato fino qui, un tuo commento è gradito, si può dissentire ma non aggredire, la costruzione è preferita alla distruzione..

Medaglia di San Benedetto