Il Signore ti benedica,ti custodisca e ti mostri il Suo volto misericordioso!

Quando pensi di aver toccato il fondo e che nessuno ti voglia o ti ami più, Dio si fa uomo per incontrarti, Gesù ti viene accanto

CIAO A TE !!

Nulla è più urgente nel mondo d'oggi di proclamare Cristo alle genti. Chiunque tu sia, puoi, se vuoi, lasciare un tuo contributo, piccolo o grande che sia, per dire, comunicare, annunciare la persona di Gesù Cristo, unico nostro salvatore. Uno speciale benvenuto a LADYBUG che si è aggiunta di recente ai sostenitori ! *************************************************** Questo blog è sotto la protezione di N.S. Gesù Cristo e della SS Vergine Maria, Sua Madre ed ha come una ragione di esistere di fornire un contributo, sia pure piccolo ed umile, alla crescita della loro Gloria. ***************************************************

Con Cristo non ci sono problemi, senza Cristo non ci sono soluzioni.

mi trovate anche su questo blog
---------------------------------------------------------------



giovedì 17 luglio 2014

3167 - Dolcezza di Gesù

In quel tempo, Gesù disse: «Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a me dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio vorrà rivelarlo». (Mt 11,25-27)

Gesù è come il sole che riscalda e ravviva chi gli si concede senza paraventi e protezioni. Il Padre continua a comunicarsi a Gesù e Gesù lo dona ai poveri e ai piccoli che si aprono a Lui come la corolla dei fiori che si schiudono al mattino. 
Il dono misterioso e potente di Gesù si riversa nell’anima e la invade di amorosa dolcezza, come documentano i mistici, le persone semplici e i bambini. 
Possiamo concederci a questa grazia lungo un tempo di silenzio, di fronte alla sua presenza eucaristica o di fronte al mare e al cielo che rivelano lo splendore della sua generosa bellezza. 
Oggi ci richiama a questo anche la Madonna del Carmelo, il cui ricordo evoca la nuvoletta che sul monte Carmelo finalmente annunciava la pioggia dopo anni di siccità.
---------

Nessun commento:

Posta un commento

Comunque tu sia arrivato fino qui, un tuo commento è gradito, si può dissentire ma non aggredire, la costruzione è preferita alla distruzione..

Medaglia di San Benedetto