Il Signore ti benedica,ti custodisca e ti mostri il Suo volto misericordioso!

Quando pensi di aver toccato il fondo e che nessuno ti voglia o ti ami più, Dio si fa uomo per incontrarti, Gesù ti viene accanto

CIAO A TE !!

Nulla è più urgente nel mondo d'oggi di proclamare Cristo alle genti. Chiunque tu sia, puoi, se vuoi, lasciare un tuo contributo, piccolo o grande che sia, per dire, comunicare, annunciare la persona di Gesù Cristo, unico nostro salvatore. Uno speciale benvenuto a LADYBUG che si è aggiunta di recente ai sostenitori ! *************************************************** Questo blog è sotto la protezione di N.S. Gesù Cristo e della SS Vergine Maria, Sua Madre ed ha come una ragione di esistere di fornire un contributo, sia pure piccolo ed umile, alla crescita della loro Gloria. ***************************************************

Con Cristo non ci sono problemi, senza Cristo non ci sono soluzioni.

mi trovate anche su questo blog
---------------------------------------------------------------



martedì 1 luglio 2014

3139 - Commento al Vangelo del 1/07/2014

+ Dal Vangelo secondo Matteo (8,23-27)
In quel tempo, salito Gesù sulla barca, i suoi discepoli lo seguirono. Ed ecco, avvenne nel mare un grande sconvolgimento, tanto che la barca era coperta dalle onde; ma egli dormiva. Allora si accostarono a lui e lo svegliarono, dicendo: «Salvaci, Signore, siamo perduti!». Ed egli disse loro: «Perché avete paura, gente di poca fede?». Poi si alzò, minacciò i venti e il mare e ci fu grande bonaccia. Tutti, pieni di stupore, dicevano: «Chi è mai costui, che perfino i venti e il mare gli obbediscono?».
 
Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro
La testimonianza dell'ex satanista è piena di spunti molto importanti, rivela la reazione terrorizzata dei diavoli davanti all'Eucaristia, la vera e reale presenza di Gesù nell'Eucaristia, la debolezza in cui cadono i diavoli quando si prega, la straordinaria potenza della preghiera.
Questo uomo non riusciva a conquistare una ragazza utilizzando le fatture più potenti, evidentemente risultavano inutili verso quella ragazza che pregava e andava ogni mattina a Messa. Era consacrata alla Madonna.
Esorto sempre tutti ad andare a Messa anche ogni giorno se rimane possibile o più volte nella settimana, oltre la domenica, perché questa è l'unica preghiera infinita, in cui Dio stesso fattosi Uomo redime l'umanità sbandata ed elargisce fiumi di Grazie durante la celebrazione del suo Sacrificio dell'altare.
Le parole dell'uomo che ha toccato a proprie spese il baratro della disperazione, possono essere una determinante spinta per intraprendere un forte cammino di Fede. È bene ascoltare nuovamente la testimonianza e scrivere i passaggi più importanti per meditarli con calma e fissarli nel cuore e nella mente. Ha detto che la Messa è la devastazione dei diavoli, il Rosario li paralizza, la consacrazione alla Madonna rende la persona protetta da ogni forma di male.
Consacratevi e consacrate ogni mattina i vostri familiari al Cuore Immacolato di Maria, fate questa preghiera con Fede.
Senza la protezione della Madonna ogni persona si ritrova di continuo in mezzo a sconvolgimenti violenti, comprende l'incapacità di reazione dinanzi a situazioni superiori alle sue capacità e in quei momenti di smarrimento le sue scelte sono molto confuse.
Non sono molti quelli che trovandosi nella sofferenza gridano con Fede: "Salvaci, Signore, siamo perduti!".
Quando le onde anomale e le sofferenze causate anche da persone insospettabili colpiscono la barca della vostra vita, non c'è nessuno in grado di riportare la quiete se non Gesù. L'aspetto che sorprende è che proprio Lui desidera ardentemente aiutare tutti noi ma spesso vede che molti Lo ignorano o si rivolgono alla magia occulta, finendo dalla padella alla brace.
Gli sconvolgimenti nella vita non mancano mai, non tutti hanno una forte volontà e i più deboli si abbattono o si perdono.
Analizzando questo miracolo, vediamo che è un esempio di dominio di Dio sulla natura. Il Vangelo di Marco aggiunge altre parole che, pur essendo brevi hanno una loro valenza: «Destatosi, sgridò il vento e disse al mare: "Taci, calmati!". Il vento cessò e vi fu grande bonaccia» (Mc 4,39). Non cambiano di molto la sostanza, mettono in evidenza il potere assoluto di Gesù sulla natura con alcuni comandi diretti a cui la natura obbedisce.
Il miracolo avvenne nel mare di Galilea, in realtà pur essendo chiamato mare si tratta di un lago che si trova al nord di Israele. In questo luogo sono ambientati tanti fatti della vita di Gesù. Anche se è un lago può sviluppare delle forti tempeste. Tali tempeste potevano mettere in difficoltà le fragili imbarcazioni dei pescatori al tempo dei Vangeli.
Nella Bibbia il mare è considerato spesso come il regno del male, e Gesù calmando la tempesta, dimostra di poter vincere il male.
La frase su cui bisogna meditare oggi è la domanda posta da Gesù agli Apostoli terrorizzati e la riprendo dal Vangelo di Marco: "Perché siete così paurosi? Non avete ancora Fede?". Chi si agita e si abbatte dimostra di avere poca Fede, agisce senza la Fede del Vangelo. Bisogna chiederla ogni giorno a Gesù: "Signore, aumenta la mia Fede".
Gesù è sempre disponibile ad aiutare con i suoi potenti interventi, bisogna invocarlo con fiducia.
  
Continuiamo le intense preghiere alla Madonna con la recita giornaliera del Santo Rosario per me, per vincere l’attacco portato da satana, sciogliendo questo nodo oppressivo. Chi mi vuole bene, preghi molto per me.
Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.
----

1 commento:

  1. È molto importante lo stretto rapporto che Padre Giulio Maria instaura tra il fatto storico evangelico e la situazione in cui si trovano quotidianamente le persone oggi.
    Gesù Cristo, Re dell'universo, mostra il suo dominio sulla natura, che non è venuto meno neppure quando è stato inchiodato in croce. Tanto è vero che poi è risorto.
    I discepoli, là sulla barca si sentirono sicuri, con lui, più che se avessero i piedi sulla terraferma.
    Come ci dicono altri miracoli di Gesù, in particolare le tre risurrezioni raccontate dai Vangeli, la nostra vita è sempre nelle mani di lui e del Padre e nessuno la può togliere loro. Dipende da noi vivere in modo santo e meritare vita eterna e non condanna.
    Un'ulteriore sicurezza ci è garantita dal fatto che le parole divine di Gesù Cristo e i suoi miracoli sono certificati nei Vangeli di Luca (Lc 1.1-4) e di Giovanni (Gv 3,11.27-36; 19,35; 20,5-9; 21,24). In queste due relazioni storiche certificate possiamo leggere le parole e le opere più precise del nostro Salvatore e, di conseguenza, è come se lo incontrassimo qui, oggi, nella nostra vita.
    Gli altri Vangeli non hanno modificato in modo rilevante la realtà storica e possiamo comprendere per quali motivi l'abbiano fatto proprio confrontando il loro racconto con questi due Vangeli certificati.

    RispondiElimina

Comunque tu sia arrivato fino qui, un tuo commento è gradito, si può dissentire ma non aggredire, la costruzione è preferita alla distruzione..

Medaglia di San Benedetto