Il Signore ti benedica,ti custodisca e ti mostri il Suo volto misericordioso!

Quando pensi di aver toccato il fondo e che nessuno ti voglia o ti ami più, Dio si fa uomo per incontrarti, Gesù ti viene accanto

CIAO A TE !!

Nulla è più urgente nel mondo d'oggi di proclamare Cristo alle genti. Chiunque tu sia, puoi, se vuoi, lasciare un tuo contributo, piccolo o grande che sia, per dire, comunicare, annunciare la persona di Gesù Cristo, unico nostro salvatore. Uno speciale benvenuto a LADYBUG che si è aggiunta di recente ai sostenitori ! *************************************************** Questo blog è sotto la protezione di N.S. Gesù Cristo e della SS Vergine Maria, Sua Madre ed ha come una ragione di esistere di fornire un contributo, sia pure piccolo ed umile, alla crescita della loro Gloria. ***************************************************

Con Cristo non ci sono problemi, senza Cristo non ci sono soluzioni.

mi trovate anche su questo blog
---------------------------------------------------------------



domenica 29 giugno 2014

3133 - Commento al Vangelo del 28/06/2014

+ Dal Vangelo secondo Luca (2,41-51)
I genitori di Gesù si recavano ogni anno a Gerusalemme per la festa di Pasqua. Quando egli ebbe dodici anni, vi salirono secondo la consuetudine della festa. Ma, trascorsi i giorni, mentre riprendevano la via del ritorno, il fanciullo Gesù rimase a Gerusalemme, senza che i genitori se ne accorgessero. Credendo che egli fosse nella comitiva, fecero una giornata di viaggio, e poi si misero a cercarlo tra i parenti e i conoscenti; non avendolo trovato, tornarono in cerca di Lui a Gerusalemme. Dopo tre giorni Lo trovarono nel tempio, seduto in mezzo ai maestri, mentre li ascoltava e li interrogava. E tutti quelli che l’udivano erano pieni di stupore per la sua intelligenza e le sue risposte. Al vederlo restarono stupiti, e sua Madre gli disse: «Figlio, perché ci hai fatto questo? Ecco, tuo Padre e Io, angosciati, Ti cercavamo». Ed egli rispose Loro: «Perché mi cercavate? Non sapevate che Io devo occuparmi delle cose del Padre mio?». Ma essi non compresero ciò che aveva detto Loro. Scese dunque con Loro e venne a Nazareth e stava Loro sottomesso. Sua Madre custodiva tutte queste cose nel suo Cuore. 
 
Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro
La devozione al Cuore Immacolato ha ricevuto un forte impulso dopo le apparizioni della Madonna a Fatima nel 1917. In una delle sei apparizioni disse a Lucia un po’ preoccupata per il futuro: "Il mio Cuore Immacolato sarà il tuo rifugio".
Queste parole dicono poco se non si considera la Maternità Divina della Vergine, la sua elevazione ad una santità che sfiora l'infinito.
Il suo Cuore Immacolato è il rifugio dei credenti perché sede di un Amore smisurato verso la Santissima Trinità, un Cuore che ha amato Dio in un crescendo pieno di fiducia e di abbandono totale. È un Cuore che ha fatto da Paradiso a Dio incarnato, perché sempre Immacolato, non toccato dal peccato originale né da una minima imperfezione.
È il nostro rifugio sicuro per il terrore che prova satana ad avvicinarsi a questo Cuore trasfigurato e divinizzato.
La devozione al Cuore Immacolato è importante per la straordinaria protezione che si riceve e la resistenza che si oppone alle tentazioni e agli assalti dei diavoli, inoltre si comprendono con maggiore lucidità e si assimilano i sentimenti della Madonna.
La vera devozione alla Vergine Maria è l'imitazione delle sue virtù, ma non è facile imitarla, così la devozione al suo Cuore Immacolato ci permette di ricevere il suo Spirito, quindi Ella ci trasmette i suoi sentimenti.
La festa liturgica del Cuore Immacolato di Maria fu promossa da San Giovanni Eudes (1601-1680), egli intorno al 1643 cominciò a celebrare con i religiosi della sua congregazione questa festività. Nel 1668 le festa e i testi liturgici furono approvati dal cardinale legato per tutta la Francia. Papa Pio XII estese nel 1944 la festa a tutta la Chiesa, a perenne ricordo della Consacrazione del mondo al Cuore Immacolato di Maria, da lui fatta nel 1942.
C'è una stretta vicinanza con la solennità del Sacro Cuore di Gesù, ed era nei pensieri di San Giovanni Eudes non voler separare i due Cuori di Gesù e di Maria, a sottolineare l’unione profonda della Madre col Figlio di Dio fatto Carne in Lei, perché la vita di Gesù per nove mesi palpitò unita a quella del Cuore della Madre Maria.
Questa festa ci ricorda sia l'innocenza del Cuore di Maria Santissima per Grazia di Dio, sia l'impegno spirituale tenuto dalla Vergine in tutta la sua vita. Questo Cuore ha amato solo Dio, in Dio emanava la sua bontà verso i parenti, ma l'unico interesse era l'adorazione di Dio.
Il Cuore della Madonna si preoccupò di fare esclusivamente la volontà di Dio, ed acquisì una santità inarrivabile anche a quella di tutti i Santi insieme. Non solo nacque Immacolata, la sua vita fu un unico inno di lode a Dio per le meraviglie di Grazie compiute in Lei.
La devozione alla Vergine Maria è determinante nel cammino di Fede, da Lei si riceve una grande protezione contro gli assalti dei diavoli e le tremende tentazioni, sotto la sua guida si ottiene un insegnamento silenzioso e sottile sulla Verità della sana dottrina cattolica. Chi non ama la Madonna non potrà mai rimanere fedele a Gesù, è la Madre che fa conoscere tutta la Verità sul Figlio Divino.
Chi prega con devozione l'Immacolata diventa più forte nello spirito, la sua trasformazione spirituale è costante e santificante, si distacca progressivamente dall'amor proprio e acquisisce un grande amore verso Gesù. Cerca con maggiore determinazione di adorare Gesù davanti al Tabernacolo e prova un trasporto amoroso verso Dio Padre.
Si ottiene una grande protezione con la preghiera del Santo Rosario.
È la preghiera potente per l'Onnipotenza per Grazia acquisita dalla Madonna.
 
Continuiamo le intense preghiere alla Madonna con la recita giornaliera del Santo Rosario per me, per vincere l’attacco portato da satana, sciogliendo questo nodo oppressivo. Chi mi vuole bene, preghi molto per me.

Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.
-----

Nessun commento:

Posta un commento

Comunque tu sia arrivato fino qui, un tuo commento è gradito, si può dissentire ma non aggredire, la costruzione è preferita alla distruzione..

Medaglia di San Benedetto