Il Signore ti benedica,ti custodisca e ti mostri il Suo volto misericordioso!

Quando pensi di aver toccato il fondo e che nessuno ti voglia o ti ami più, Dio si fa uomo per incontrarti, Gesù ti viene accanto

CIAO A TE !!

Nulla è più urgente nel mondo d'oggi di proclamare Cristo alle genti. Chiunque tu sia, puoi, se vuoi, lasciare un tuo contributo, piccolo o grande che sia, per dire, comunicare, annunciare la persona di Gesù Cristo, unico nostro salvatore. Uno speciale benvenuto a LADYBUG che si è aggiunta di recente ai sostenitori ! *************************************************** Questo blog è sotto la protezione di N.S. Gesù Cristo e della SS Vergine Maria, Sua Madre ed ha come una ragione di esistere di fornire un contributo, sia pure piccolo ed umile, alla crescita della loro Gloria. ***************************************************

Con Cristo non ci sono problemi, senza Cristo non ci sono soluzioni.

mi trovate anche su questo blog
---------------------------------------------------------------



giovedì 19 giugno 2014

3120 - Commento al Vangelo del 19/06/2014

+ Dal Vangelo secondo Matteo (6,7-15)
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Pregando, non sprecate parole come i pagani: essi credono di venire ascoltati a forza di parole. Non siate dunque come loro, perché il Padre vostro sa di quali cose avete bisogno prima ancora che gliele chiediate. Voi dunque pregate così:
Padre nostro che sei nei Cieli, sia santificato il tuo Nome, venga il tuo Regno,
sia fatta la tua volontà, come in Cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti
come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non abbandonarci alla tentazione,
ma liberaci dal male.
Se voi infatti perdonerete agli altri le loro colpe, il Padre vostro che è nei Cieli perdonerà anche a voi; ma se voi non perdonerete agli altri, neppure il Padre vostro perdonerà le vostre colpe». 
 
Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro
I discepoli di Gesù dopo avere ascoltato tanti insegnamenti pieni di Luce, chiedono a Gesù di conoscere il modo corretto di pregare, vogliono che sia Lui a spiegare la vera preghiera. Questo lascia intendere l'esistenza di una molteplicità di preghiere, lo sappiamo bene che la preghiera non si improvvisa e nessuno la scopre con le proprie capacità.
La preghiera migliore si conosce seguendo un cammino di ricerca con l'aiuto di bravi formatori, ma se la preghiera si cerca dove non è presente o dove si prega malissimo, il credente non comincerà mai a pregare bene.  
Anche noi dobbiamo chiedere a Gesù: "Signore insegnaci a pregare". Da soli o seguendo metodi di preghiera modernisti e molto umani, non si riuscirà mai ad entrare nella vera Via che conduce alla Vita.
Non è sufficiente pregare, l'ho scritto tantissime volte, dobbiamo pregare bene e per farlo c'è un cammino spirituale da compiere. Fortunati quelli che trovano le indicazioni eccellenti per non smarrirsi nella selva della confusione.
Ci sono milioni di anime nel mondo chiamate da Gesù ad un cammino di santità elevato ma non trovano consigli corretti e si fermano.
Come vedete necessitano santi formatori per guidare le anime verso la perfezione, occorre la loro disponibilità giornaliera nell'attendere e nell'ascoltare con amore e pazienza i credenti, altrimenti questi mollano tutto o si rivolgono alla magia occulta. Con impegno dobbiamo pregare ogni giorno per i Vescovi, i Sacerdoti, i Religiosi, da essi possono arrivare le sante istruzioni e una profonda conoscenza della Parola di Dio.
È possibile pregare in molti modi diversi ma una sola modalità è quella corretta e la precisa il Signore: "Voi dunque pregate così".
Gesù ci insegna attraverso le buone guide spirituali e, se ci disponiamo bene, attraverso le sue ispirazioni a pregare efficacemente.
In famiglia è diventato un po’ difficile pregare insieme o quantomeno parlare delle cose di Dio. Ma se non si prega bene neanche esiste il desiderio di parlare del Vangelo. I genitori sono presi da tantissimi impegni e dimenticano presto che solo restando in comunione con Gesù si riesce a realizzare bene il proprio lavoro e a svolgere le mansioni giornaliere.
Una nostra parrocchiana in poche righe mi ha inviato la sua testimonianza sulle famiglie di oggi:
«Buongiorno. Mi chiamo Gianna e abito a Biella. Sono moglie e madre felice di due adorabili bambini. Vivo vicino ai Sacramenti e alla preghiera. Dio solo sa quanto bene ci dispensa ogni giorno e quanta protezione contro satana ci dona. Senza l'amore di Dio e per Dio la vita è un nulla. Anzi può diventare un baratro. Condivido totalmente quanto ha scritto nella catechesi di oggi. Visto che insegno alle medie, sono a contatto con le famiglie, e Le dico: "Quanto sono lontane dai Sacramenti tante di loro!". Il grande dovere per chi è sulla strada della fede è pregare per chi ancora non ce l'ha. Le auguro una buona giornata nella pace di Dio».
Le famiglie italiane si vanno progressivamente allontanando da Gesù e dai Sacramenti, comunque si possono distaccare anche con il cuore pur andando a Messa ogni domenica quando la loro vita è costellata di molti peccati gravi e di scelte sbagliate.
Voi genitori dovete riprendere il Rosario ed invitare i familiari a recitarlo insieme almeno una volta al giorno, è il Rosario che innesta la mediazione della Madonna sulla vostra famiglia e vi proteggerà costantemente. Recitate ogni giorno l'atto di consacrazione a Lei, chiedendo di salvare dai pericoli i vostri familiari e poi di salvare le loro anime. La preghiera fatta bene è di una potenza unica.

Molte famiglie non pregano insieme perché non conoscono la preghiera, in questo caso potete invitare altri che già pregano o raggiungerli per imparare a parlare con Dio. Non è un parlare parolaio, è l'apertura del cuore all'Amore di Dio, a Gesù tanto buono e misericordioso.
"Pregando, non sprecate parole come i pagani: essi credono di venire ascoltati a forza di parole".
Non è con la ripetizione di parole senza senso o di richieste prive di amore che si apre il Cuore di Gesù, già disponibile ad elargire Grazie a quanti pregano con umiltà e fiducia. "Non siate dunque come loro, perché il Padre vostro sa di quali cose avete bisogno prima ancora che gliele chiediate".
Dio ci conosce perfettamente, nulla gli sfugge di ognuno di noi, conosce pensieri e sentimenti occulti di tutti.
I discepoli chiesero a Gesù di conoscere la vera preghiera e Lui ha insegnato il Padre Nostro, poche parole che comprendono una amorosa lode e la richiesta umile di protezione. Questa preghiera è potente contro i diavoli, anche se inizialmente la sopportano, poi sono costretti alla sconfitta e perdono potere. Mentre quando sentono l'Ave Maria impazziscono perché è l'inno che si rivolge ad una Creatura perfetta divenuta Madre di Dio e Onnipotente per Grazia.
Gli angeli dannati vengono umiliati e costretti a ininterrotte sconfitte da una Creatura. La devozione alla Madonna è indispensabile.
Gesù poi invita i discepoli a perdonare sempre, precisa che il credente che non perdona, non riceve il perdono del Padre.
 
Continuiamo le intense preghiere alla Madonna con la recita giornaliera del Santo Rosario per me, per vincere l’attacco portato da satana, sciogliendo questo nodo oppressivo. Chi mi vuole bene, preghi molto per me.
Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.
-----------

Nessun commento:

Posta un commento

Comunque tu sia arrivato fino qui, un tuo commento è gradito, si può dissentire ma non aggredire, la costruzione è preferita alla distruzione..

Medaglia di San Benedetto