Il Signore ti benedica,ti custodisca e ti mostri il Suo volto misericordioso!

Quando pensi di aver toccato il fondo e che nessuno ti voglia o ti ami più, Dio si fa uomo per incontrarti, Gesù ti viene accanto

CIAO A TE !!

Nulla è più urgente nel mondo d'oggi di proclamare Cristo alle genti. Chiunque tu sia, puoi, se vuoi, lasciare un tuo contributo, piccolo o grande che sia, per dire, comunicare, annunciare la persona di Gesù Cristo, unico nostro salvatore. Uno speciale benvenuto a LADYBUG che si è aggiunta di recente ai sostenitori ! *************************************************** Questo blog è sotto la protezione di N.S. Gesù Cristo e della SS Vergine Maria, Sua Madre ed ha come una ragione di esistere di fornire un contributo, sia pure piccolo ed umile, alla crescita della loro Gloria. ***************************************************

Con Cristo non ci sono problemi, senza Cristo non ci sono soluzioni.

mi trovate anche su questo blog
---------------------------------------------------------------



mercoledì 30 aprile 2014

3035 - Commento al Vangelo del 30/04/2014

+ Dal Vangelo secondo Giovanni (3,16-21)
In quel tempo, Gesù disse a Nicodèmo: «Dio ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in Lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna. Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di Lui. Chi crede in Lui non è condannato; ma chi non crede è già stato condannato, perché non ha creduto nel Nome dell’Unigenito Figlio di Dio. E il giudizio è questo: la Luce è venuta nel mondo, ma gli uomini hanno amato più le tenebre che la Luce, perché le loro opere erano malvagie. Chiunque infatti fa il male, odia la Luce, e non viene alla Luce perché le sue opere non vengano riprovate. Invece chi fa la verità viene verso la Luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio». 

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro
Prosegue la catechesi che Gesù impartisce al sincero Nicodemo e ribadisce più volte il vero significato della sua venuta nel mondo: "Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di Lui". Ci sono altre parole che meritano attenzione, queste ci danno uno spunto particolare per capire che il mondo senza Gesù è perduto, non si salva.
Gesù è venuto per salvare il mondo ma la maggior parte delle persone Lo rifiuta e non può salvarsi. Gesù è la salvezza.
Solo Dio sa quanti nel mondo si salvano senza averlo conosciuto a causa però di motivi involontari, non per una scelta deliberata di rifiuto. Non possiamo assolutamente stabilire chi si salva e chi invece si danna, solamente del traditore Giuda abbiamo la conferma dalle parole esplicite di Gesù. Di tutti gli altri nessuno può avanzare un giudizio, anche un ateo ha la possibilità di convertirsi in punto di morte per una speciale Grazie di Dio.
La sua salvezza non è fortuita, qualcuno avrà pregato, sofferto e fatto penitenze per la sua conversione. Gesù vuole salvare tutti.
Gesù è venuto nel mondo per salvarlo ma il mondo fugge da Lui perché rifiuta di vivere secondo una morale che dà dignità e decoro. Oltre a quelli che fuggono da Lui, molti altri lottano la sua Chiesa e il suo Vangelo, animati da uno spirito diabolico che li rende frenetici ed esagitati nel seguire il pensiero che predomina e li schiaccia: vincere Gesù Cristo.
Non è solo follia umana, c'è soprattutto uno spirito malvagio presente ed è presente perché Dio è assente. Quindi, la mia considerazione logica è che quando una persona non ha lo spirito di Dio deve necessariamente avere lo spirito del male, dove in misura minima, dove più consistente e in altri piena e possessiva.
Vi ho spiegato che non tutte le possessioni diaboliche si manifestano, quelle che si riconoscono sono lo zero virgola zero, zero…
Non immaginiamo quante persone hanno venduto l'anima a satana in cambio di un pizzico di successo, senza valutare o non curandosi che dopo un breve periodo di fibrillazione e di illusione, satana scaricherà tutto l'odio e causerà malattie, incidenti, disgrazie perché vuole al più presto prendere quell'anima e portarla dove lui rimane sempre riscaldato…
Non immaginiamo quante persone commettono peccati gravissimi e non si pentono, lasciando così la porta aperta per lasciare entrare tanti diavoli: " Allora va a trovare altri sette demoni, ancora più cattivi di lui; e tutti insieme entrano nell’uomo e vi rimangono. E così quell’uomo si viene a trovare in una situazione sette volte peggiore della prima!" (Lc 11,26).
Gesù esprime queste parole premettendo questo: "Quando lo spirito immondo esce dall'uomo, si aggira per luoghi aridi in cerca di riposo e, non trovandone, dice: Ritornerò nella mia casa da cui sono uscito. Venuto, la trova spazzata e adorna. Allora…" (Lc 11,24-25).
La preghiera è la corazza su cui sbatte satana, soprattutto i Sacramenti ci rendono forti e protetti dagli attacchi diabolici.
Anche molti cristiani ironizzano sulla preghiera, anche sul Santo Rosario, rimanendo colpiti dalle negatività e vinti dalle tentazioni. Non si accorgono del loro stato spirituale e proseguono considerandosi perfetti o benefattori dell'umanità… Quanta miopia, quanta assenza di Dio e un grande disastro spirituale in queste persone! Miliardi di esseri umani sono colpiti dallo spirito satanico e rifiutano Gesù, intenzionalmente o per indifferenza.
Gesù ci chiede di aiutarlo nella salvezza delle anime, ci invita a pregare di più e a vivere il Vangelo per salvare il mondo corrotto.
Senza i Sacramenti, il Santo Rosario recitato con amore, la preghiera fatta bene, la pratica delle virtù, satana può far tanti danni!
Noi abbiamo accolto Gesù nella nostra vita e vogliamo lasciarlo vivere nel cuore, perché senza Lui siamo infelici e vulnerabili.
Continuiamo le intense preghiere alla Madonna con la recita giornaliera del Santo Rosario per me, per vincere l’attacco portato da satana, sciogliendo questo nodo oppressivo. Chi mi vuole bene, preghi molto per me.
Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.
---------------

Nessun commento:

Posta un commento

Comunque tu sia arrivato fino qui, un tuo commento è gradito, si può dissentire ma non aggredire, la costruzione è preferita alla distruzione..

Medaglia di San Benedetto