Il Signore ti benedica,ti custodisca e ti mostri il Suo volto misericordioso!

Quando pensi di aver toccato il fondo e che nessuno ti voglia o ti ami più, Dio si fa uomo per incontrarti, Gesù ti viene accanto

CIAO A TE !!

Nulla è più urgente nel mondo d'oggi di proclamare Cristo alle genti. Chiunque tu sia, puoi, se vuoi, lasciare un tuo contributo, piccolo o grande che sia, per dire, comunicare, annunciare la persona di Gesù Cristo, unico nostro salvatore. Uno speciale benvenuto a LADYBUG che si è aggiunta di recente ai sostenitori ! *************************************************** Questo blog è sotto la protezione di N.S. Gesù Cristo e della SS Vergine Maria, Sua Madre ed ha come una ragione di esistere di fornire un contributo, sia pure piccolo ed umile, alla crescita della loro Gloria. ***************************************************

Con Cristo non ci sono problemi, senza Cristo non ci sono soluzioni.

mi trovate anche su questo blog
---------------------------------------------------------------



mercoledì 19 marzo 2014

2959 - Commento al Vangelo del 19/03/2014

+ Dal Vangelo secondo Matteo (1,16.18-21.24)
Giacobbe generò Giuseppe, lo sposo di Maria, dalla quale è nato Gesù, chiamato Cristo. Così fu generato Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, poiché era uomo giusto e non voleva accusarla pubblicamente, pensò di ripudiarla in segreto. Mentre però stava considerando queste cose, ecco, gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa. Infatti il bambino che è generato in lei viene dallo Spirito Santo; ella darà alla luce un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati». Quando si destò dal sonno, Giuseppe fece come gli aveva ordinato l’angelo del Signore. 
 
Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro
La solennità di San Giuseppe permette a molti credenti di ricordarsi di Lui, altri rimangono indifferenti e non hanno neanche la curiosità di leggere qualcosa. Pochi sono i veri devoti del Santo, quelli che Lo pregano durante l'anno e chiedono l'intercessione.
Consideriamo invece che i grandi Santi sono stati devoti dell'Uomo a cui Dio Padre affidò i suoi tesori: prima Maria e poi Gesù. Tra tutti i Santi emerge Santa Teresa d'Avila, spietatamente perseguitata e diffamata, ottenne vittoria contro i suoi nemici con l'aiuto di San Giuseppe.
La Santa diffuse la devozione a San Giuseppe ed affermava che tutto aveva ottenuto dalla sua intercessione, esortava quelli del suo tempo a non temere di pregare il Capo della Santa Famiglia. In alcune preghiere viene citata la devozione della Santa per infervorare le suppliche. Leggiamo invece dalla sua autobiografia alcune considerazioni di Santa Teresa:
«Non so come si possa pensare alla Regina degli Angeli e al molto da Lei sofferto col Bambino Gesù, senza ringraziare San Giuseppe che fu loro di tanto aiuto». In un altro passo della autobiografia:
«Non mi ricordo finora di averlo mai pregato di una Gra­zia senza averla subito ottenuta. Ed è cosa che fa meraviglia ricordare i grandi favori che il Signore mi ha fatto e i perico­li di anima e di corpo da cui mi ha liberata per l'intercessio­ne di questo Santo benedetto.
Ad altri sembra che Dio abbia concesso di soccorrerci in questa o in quell'altra necessità, mentre ho sperimentato che il glorioso San Giuseppe estende il suo patrocinio su tutte. Con ciò il Signore vuol darci a intendere che, a quel modo che era a Lui soggetto in terra, dove egli come Padre putativo gli poteva comandare, altrettanto gli è ora in Cielo nel fare tutto ciò che gli chiede.
Per la grande esperienza che ho dei favori di San Giuseppe, vorrei che tutti si persuadessero ad essergli devo­ti. Non ho conosciuta persona che gli sia veramente devota e gli renda qualche particolare servizio senza far progressi in virtù. Egli aiuta moltissimo chi si raccomanda a Lui. E già da vari anni che nel giorno della sua festa io gli chiedo qualche Grazia e sempre mi sono vista esaudita. Se la mia domanda non è tanto retta, egli la raddrizza per il mio maggior bene.
Chi non mi crede ne faccia la prova, e vedrà per espe­rienza come sia vantaggioso raccomandarsi a questo glorio­so Patriarca ed essergli devoto».
San Giuseppe è modellato dal dito di Dio per svolgere una missione senza eguali, è abbondantemente arricchito di Grazie che Lo hanno elevato ad una santità inarrivabile per tutti i Santi, inferiore solo alla Madonna. Anzi, Lui diviene un pio religioso per la vita verginale che conduce ad imitazione della Vergine Maria.
Da più parti si cerca di sminuire la persona di San Giuseppe, lo hanno fatto per decenni con Gesù e la Madonna, non poteva mancare Lui. È falsa l'affermazione della sua anzianità quando sposa la Vergine Maria, l'accusa è proposta per minimizzare la virtù della sua castità. San Giuseppe è grande nell'osservare in modo sublime tutte le virtù, tanto da essere il più grande Santo della Chiesa. E di Essa Lui è il Patrono.
La potenza d'intercessione sui Cuore di Gesù e di Maria del nostro Santo, lo hanno sperimentato milioni di devoti, lo afferma anche satana negli esorcismi. Anche se lui è sempre il padre della menzogna, quando viene obbligato a rispondere nel Nome di Dio, non può dire menzogne: o tace o dice la verità. Su San Giuseppe in un esorcismo ha detto alcune cose, rispondendo alle domande:
«È importante la devozione a S. Giuseppe? Rispondi in Nome della Sacra Famiglia!
Sìì.
È vero che San Giuseppe è il Santo più grande dopo la Madonna? Rispondi in Nome della Santissima Trinità
"Sì", confermò il diavolo, annuendo anche col capo.
Concede molte Grazie San Giuseppe?
Sì.
Perché è chiamato il Santo della buona morte? Rispondi in Nome dello Spirito Santo!
"Aiuta a morire bene", rispose dopo ripetuti inviti in Nome di Dio e spruzzate di acqua di Lourdes.
Cioè tiene lontani voi diavoli nel momento della morte?!
Sìì».
San Giuseppe è sempre stato un potente intercessore, la persona di cui Gesù e Maria hanno avuto e continuano ad avere grande fiducia, egli Li ha aiutati in tutte le Loro necessità. Fu scelto per proteggere Madre e Figlio, per sottrarli alle persecuzioni di Erode e dei cattivi ebrei, per provvedere a tutto.
Si parte da questa considerazione se si vuole comprendere meglio la dignità di San Giuseppe. Dio Padre Lo rende grande con tantissimi doni, Lo modella secondo il compito che deve svolgere e si fida dell'umile falegname. Anche se San Giuseppe detiene sempre il libero arbitrio e può sempre scegliere altro, rimane fermamente fedele a Dio. Qui si rende onore a Lui per la sua assoluta fedeltà.
I disegni di San Giuseppe vengono sconvolti dal sogno che fa e dall'annuncio che riceve dall'Angelo, invece di turbarsi o rifiutarlo, crede fermamente a quelle parole e allontana immediatamente ogni sospetto dalla Vergine Sposa.
Non è semplice cambiare opinioni senza una fiducia piena in Dio, ed è questa grande fiducia a tranquillizzare San Giuseppe e a renderlo pienamente abbandonato alla volontà di Dio. Oltre la preghiera è indispensabile fidarsi di Dio, considerarlo Padre e ricorrere a Lui in ogni circostanza. La relazione con Dio non è la preghiera senza amore, si fonda sulla piena fiducia che porta all'abbandono.
San Giuseppe ha piena fiducia e crede ciecamente, nonostante la gravidanza della Madonna. Vede il pancione ma crede in Dio.
A quanti pregano e non ottengono alcuna Grazia manca questa fiducia in Gesù, non hanno il coraggio dell'abbandono e vivono nell'insicurezza. Non si diventa migliori in pochi giorni, è un cammino costante e impegnativo, quanti lo percorrono con Fede e coraggio, non si pentono mai perché si arricchiscono sempre più di pace e di gioia. Di Grazie, protezioni ed aiuti.
Rivolgetevi ogni giorno a San Giuseppe, fatelo con amore e fiducia perchè vi ascolta.
Chiedete la salute dell'anima e del corpo,
l'aiuto nella vita spirituale,
la pace nel cuore,
la salvezza dei figli,
la salvezza dei genitori,
l'armonia in famiglia,
il lavoro e quanto necessita per vivere dignitosamente.
 
Continuiamo le intense preghiere alla Madonna con la recita giornaliera del Santo Rosario per me, per vincere l’attacco portato da satana, sciogliendo questo nodo oppressivo. Chi mi vuole bene, preghi molto per me.
Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.
----------------

Nessun commento:

Posta un commento

Comunque tu sia arrivato fino qui, un tuo commento è gradito, si può dissentire ma non aggredire, la costruzione è preferita alla distruzione..

Medaglia di San Benedetto