Il Signore ti benedica,ti custodisca e ti mostri il Suo volto misericordioso!

Quando pensi di aver toccato il fondo e che nessuno ti voglia o ti ami più, Dio si fa uomo per incontrarti, Gesù ti viene accanto

CIAO A TE !!

Nulla è più urgente nel mondo d'oggi di proclamare Cristo alle genti. Chiunque tu sia, puoi, se vuoi, lasciare un tuo contributo, piccolo o grande che sia, per dire, comunicare, annunciare la persona di Gesù Cristo, unico nostro salvatore. Uno speciale benvenuto a LADYBUG che si è aggiunta di recente ai sostenitori ! *************************************************** Questo blog è sotto la protezione di N.S. Gesù Cristo e della SS Vergine Maria, Sua Madre ed ha come una ragione di esistere di fornire un contributo, sia pure piccolo ed umile, alla crescita della loro Gloria. ***************************************************

Con Cristo non ci sono problemi, senza Cristo non ci sono soluzioni.

mi trovate anche su questo blog
---------------------------------------------------------------



giovedì 13 marzo 2014

2952 - Commento al Vangelo del 13/03/2014

+ Dal Vangelo secondo Matteo (7,7-12)
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. Perché chiunque chiede riceve, e chi cerca trova, e a chi bussa sarà aperto. Chi di voi, al figlio che gli chiede un pane, darà una pietra? E se gli chiede un pesce, gli darà una serpe? Se voi, dunque, che siete cattivi, sapete dare cose buone ai vostri figli, quanto più il Padre vostro che è nei cieli darà cose buone a quelli che gliele chiedono! Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro: questa infatti è la Legge e i Profeti». 
 
Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro
L'ultimo insegnamento del Vangelo di oggi è piacevole da leggere, è l'applicazione che mette in difficoltà la maggior parte dei cristiani. "Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro". È la regola d'oro della spiritualità, ladirettiva che mettono in atto solo quelli che hanno veramente scoperto Gesù. Altrimenti si rimane sempre a compiere del male e a non accettare i richiami o le reazioni degli altri.
Molti sono veloci nell'emettere giudizi temerari e nell'operare contro altri, anche familiari e amici, ma quando qualcuno per difendersi o per richiamare il colpevole replica in qualche modo, sono pronti ad offendersi o a mostrarsi stupiti. Giustificano le loro opere sbagliate o sorvolano facilmente sui loro comportamenti cattivi, mentre reagiscono quando gli altri si difendono.
Non tutti agiscono con una finalità cattiva, non dimentichiamo quelli che si lasciano guidare pienamente dall'istinto e parlano senza riflettere, senza capire minimamente la portata delle accuse o dei comportamenti maligni. Il loro istintivo agire non permette di ponderare prima, di lasciare agire la Grazia di Dio, di discernere il vero dal falso, il buono dal cattivo.
Essi pretendono sempre di ricevere rispetto ma si guardano bene dal portare rispetto agli altri. La loro è una fede mutilata.
C'è un eccesso di superbia quando si ignorano le esigenze e l'onore degli altri, quando non si considerano quelli che vivono e lavorano accanto, come persone con una loro dignità da rispettare in ogni istante. C'è una sfrenata facilità ad accusare, a giudicare gli altri, convinti che sia un loro diritto farlo senza ricevere critiche e disapprovazioni.
È la mancata conoscenza personale a rendere difficile la valutazione tra quanto ci si aspetta dagli altri e quello che in realtà viene dato. Quello che si pretende o si desidera dagli altri, spesso non arriva per alcuni comportamenti disinvolti che forse hanno turbato e offeso gli altri. Qualcuno potrebbe essere offeso con voi, allora dovete capire se avete dato adito a reazione difensive.
Quando non vi spiegate il motivo, forse c'è stata una vostra mancanza, anche inconsapevole, oppure c'è una tacita disputa che non è sorretta dalla simpatia. La vostra serena e mite reazione deve poggiare sempre sulla Parola di Gesù, che spinge al perdono, all'amore, alla verità, alla comprensione.
Anche per vivere il detto di Gesù: "Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro", è indispensabile pregare bene e con perseveranza, sicuri che la Grazia di Dio darà quelle capacità necessarie per agire con bontà e vincere ogni istinto di giudizio.
La preghiera perseverante dona una forza straordinaria per resistere anche alle tentazioni violente, per ottenere grandi Grazie, proprio perchè Gesù è pronto a donare quanto viene chiesto, altrimenti non lo avrebbe detto. "Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. Perché chiunque chiede riceve, e chi cerca trova, e a chi bussa sarà aperto".
È indispensabile la preghiera fatta bene, con amore e umiltà, con l'impegno a lottare contro ogni tentazione disonesta.
 
Continuiamo le intense preghiere alla Madonna con la recita giornaliera del Santo Rosario per me, per vincere l’attacco portato da satana, sciogliendo questo nodo oppressivo. Chi mi vuole bene, preghi molto per me.
Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.
----------

Nessun commento:

Posta un commento

Comunque tu sia arrivato fino qui, un tuo commento è gradito, si può dissentire ma non aggredire, la costruzione è preferita alla distruzione..

Medaglia di San Benedetto