Il Signore ti benedica,ti custodisca e ti mostri il Suo volto misericordioso!

Quando pensi di aver toccato il fondo e che nessuno ti voglia o ti ami più, Dio si fa uomo per incontrarti, Gesù ti viene accanto

CIAO A TE !!

Nulla è più urgente nel mondo d'oggi di proclamare Cristo alle genti. Chiunque tu sia, puoi, se vuoi, lasciare un tuo contributo, piccolo o grande che sia, per dire, comunicare, annunciare la persona di Gesù Cristo, unico nostro salvatore. Uno speciale benvenuto a LADYBUG che si è aggiunta di recente ai sostenitori ! *************************************************** Questo blog è sotto la protezione di N.S. Gesù Cristo e della SS Vergine Maria, Sua Madre ed ha come una ragione di esistere di fornire un contributo, sia pure piccolo ed umile, alla crescita della loro Gloria. ***************************************************

Con Cristo non ci sono problemi, senza Cristo non ci sono soluzioni.

mi trovate anche su questo blog
---------------------------------------------------------------



sabato 1 marzo 2014

2935 - Commento al Vangelo del 1/03/2014

+ Dal Vangelo secondo Marco (10,13-16)
In quel tempo, presentavano a Gesù dei bambini perché li toccasse, ma i discepoli li rimproverarono. Gesù, al vedere questo, s’indignò e disse loro: «Lasciate che i bambini vengano a me, non glielo impedite: a chi è come loro infatti appartiene il Regno di Dio. In verità Io vi dico: chi non accoglie il Regno di Dio come lo accoglie un bambino, non entrerà in esso». E, prendendoli tra le braccia, li benediceva, ponendo le mani su di loro. 
 
Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro
Nel Vangelo troviamo numerosi episodi che mostrano la predilezione di Gesù verso i bambini, scelti perchè rappresentano meglio l'innocenza e la semplicità. In realtà, Gesù predilige quanti hanno un cuore buono e vivono in umile semplicità. Abbiamo letto oggi quanto ha rivelato a Maria Valtorta: "Tutto è puro in chi ha pensiero puro che dà puro sguardo, e la luce di Dio scende padrona dove non è ostacolo di sensi".
Nei bambini è assente la malizia e sono spontanei, c'è soprattutto l'innocenza del cuore che non ha conosciuto ancora la mentalità del mondo. Finchè si è bambini il cuore è fresco di purezza, non è stato contaminato dalla corruzione. Ma non si può rimanere bambini per sempre, tranne quelli che non vogliono crescere o soffrono della sindrome di Peter Pan.
La sindrome di Peter Pan è, appunto, quella situazione psicologica in cui si trova una persona che si rifiuta o è incapace di crescere, diventare adulta e di assumersi delle responsabilità. La sindrome è una condizione psicologica patologica in cui un soggetto rifiuta di operare nel mondo "degli adulti" in quanto lo ritiene ostile e si rifugia in comportamenti ed in regole comportamentali tipiche della fanciullezza.
Differentemente dai bambini, la persona adulta ha compiuto tante esperienze di vita, ha l'uso della ragione, o almeno dovrebbe averlo, e perde l'innocenza spirituale sempre per la cattiva inclinazione verso il male. I vizi incollati all'anima spingono verso le scelte meno nobili e morali, diventa una lotta tra l'appagamento dei vizi e la resistenza per non degradarsi.
Una persona si rovina sul crescere, perde molte qualità invece di consolidarle, quindi, con la crescita fisica diminuiscono grandi doni.
Solo quanti pregano ogni giorno e chiedono la perseveranza nella vita spirituale e nelle virtù, riescono a vincere le dure prove.
Anche la persona adulta che ha perduto le belle qualità dopo avere commesso molti peccati, è in grado di ritornare alla semplicità intellettuale e all'umiltà del cuore. Lo vediamo in numerosi Santi arrivati alla conversione a quaranta e più anni. Tutti possiamo ritornare piccoli di cuore, questa è la sintesi del Vangelo, la piccolezza evangelica è raggiungibile da chi decide di abbandonare il peccato e seguire Gesù.
Se rimane più facile osservare i comportamenti dei bambini, il nostro modello rimane Gesù e il Vangelo evidenzia le sue virtù.
Se consideriamo le apparizioni più famose, la Madonna ha scelto bambini per diffondere i suoi messaggi, comunque si rivolge sempre a persone dal cuore puro e buono. Se i sensi della persona non sono intasati dagli effetti della corruzione e dai comportamenti cattivi, essa possiede una grande capacità spirituale, mostra serenità nel volto e gioia nel cuore.  
 
Continuiamo le intense preghiere alla Madonna con la recita giornaliera del Santo Rosario per me, per vincere l’attacco portato da satana, sciogliendo questo nodo oppressivo. Chi mi vuole bene, preghi molto per me.
Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.
--------------

Nessun commento:

Posta un commento

Comunque tu sia arrivato fino qui, un tuo commento è gradito, si può dissentire ma non aggredire, la costruzione è preferita alla distruzione..

Medaglia di San Benedetto